Pianu di lettura di a Bibbia Ogni ghjornu per 11 Novembre 2018

0
1998

A nostra lettura di a Bibbia ogni ghjornu hè di u libru di Esther 4: 1-17. Leghjite è esse benedettu.

Estera 4: 1-17:

1 Quandu Mardecai hà capitu tuttu ciò chì era fattu, Madordei affittava i so panni, si mette un saccu cù cendri, è surtì à mezu à a cità è gridò cù un chiancinu forte è amaru; 2 È ghjunse ancu davanti à a porta di u rè: chì nimu ùn puderia entre in a porta di u rè vistutu da un saccu. 3 E in ogni pruvincia, quand'ellu ghjunse u cumandamentu di u rè è u so decretu, ci era un gran dolu trà i Ghjudei, chì urguavanu, è pienghjevanu e si lamentavanu; è parechji pusonu in saccu è cendri. 4 Allora i servitori di Esther è i so cammelli sò ghjunti è l'hà dettu. Allora a regina era troppu tristemente; è hà mandatu un vestitu per vesti Mordecai, è per alluntanassi u so saccu da ellu: ma ellu ùn a riceve micca. 5 Dopu chjamò Ester per Hatach, unu di i cammelli di u rè, ch'ellu avia numinatu per asiste à ella, è li fece un cumandamentu à Madoche, per sapè chì era, è perchè era. 6 Allora Hatach si n'andò in Mordecai à a strada di a cità, chì era davanti à a porta di u rè. 7 E Mardecai li disse di tuttu ciò chì li era accadutu, è di a somma di i soldi chì Amanu avia prumessu di pagà à i tesori di u rè per i Ghjudei, per distrughje. 8 È dinò li dete una copia di scrittura di u decretu chì fu datu à Shushan per distrughjila, per mostràla à Ester, per dichjararla, è per accusà ch'ella sia andata à u rè. supplicallu à ellu, è fà dumanda davanti à ellu per u so pòpulu. 9 È Hatach hè venutu à dì à Estera e parolle di Madordea. 10 Ancora una volta Ester parlava à Hatach, è li fece cumandà à Madoche; 11 Tutti i servitori di u rè, è a pupulazione di e pruvince di u rè, sà chì quellu chì, sia un omu sia una donna, venerà à u rè in u tribunale interiore, chì ùn hè micca chjamatu, ci hè una legge di u so mettila in morte, eccettu à quellu à u quale u rè tinerà u sceptru d'oru, per pudè campà: ma ùn sò micca stati chjamati per entre in u rè in questi trenta ghjorni. 12 È anu dettu à Mordecai e parole di Esther. 13 Allora Mardecai hà urdinatu à risponde à Estera: Ùn pensate micca cun te stessu chì fughje in casa di u rè, più di tutti i Ghjudei. 14 Sì, per avà, tene a vostra pace, allora si allargerà e liberazione à i Ghjudei da un altru locu; ma tu è a casa di u babbu seranu distrutte: è quale sà sì sì venutu à u regnu per un tempu cum'è questu? 15 Allora Esther li rimette à Mordecai sta risposta: 16 Vai, riunite tutti i Ghjudei prisenti in Shushan, è fastidiate per mè, è nè manghjà nè beie trè ghjorni, notte o ghjornu: eiu è e mautine ne vanu ancu à correri ; è dunque andaraghju à u rè, chì ùn hè micca sicondu a lege: è sì, periscinu, perisci. 17 Dunque, Madoche si n'andò, è hà fattu tuttu ciò chì Estera avia cumandatu.

Annunci

PASSATE una risposta

Piacce u vostru cummentariu!
Introduzate u vostru nome quì