Pianu di lettura di a Bibbia Ogni ghjornu per 12 Novembre 2018

0
3434

A nostra lettura di a Bibbia cutidiana oghje hè di u libru di Esther 5: 1-14 è Esther 6: 1-14. Leghjite è esse benedettu.

Estera 5: 1-14:

1 U passaghju di u terzu ghjornu, Esther si mette u vestitariu reale, è si stalò in a corte interna di a casa di u rè, davanti à a casa di u rè; è u rè si pusò annantu à u so tronu reale in a casa reale. contr’à a porta di a casa. 2 È era cusì chì u rè hà vistu a regina Ester in piena di a corte, chì hà uttenutu favore à i so vista; è u rè tense à Ester u sceptru d'oru chì era in manu. Allora Esther s'avvicinò, è toccò a cima di u sceptru. 3 Allora u rè disse à ella: Chì voli, regina Esther? è quale hè a vostra dumanda? vi sarà ancu dassi à a mità di u regnu. 4 E Esther rispose: Se pare u bonu di u rè, lasciate chì u rè è Haman venenu oghje à u banchettu chì aghju preparatu per ellu. 5 Allora u rè disse: Fate chì Haman s'era in furia, chì pò fà cum'è Esther hà dettu. Allora u re è Haman ghjunse à u banchettu chì Esther avia preparatu. 6 È u rè disse à Estera à u banchettu di vinu, Chì hè a vostra petizione? è vi sarà cuncessu: è quale hè a vostra dumanda? ancu à a mità di u regnu serà realizatu. 7 Dopu rispose Estera è disse: "A mo petizione è a mo dumanda hè; 8 Se aghju trovu favore à i veri di u rè, è se piace u rè à cuncede a mo petizione, è per eseguisce a mo dumanda, lasciate chì u rè è Haman vanu à u banchettu chì mi preparare per elli, è faraghju. à dumane cum'è u rè hà dettu. 9 Allora Haman sorti quellu ghjornu allegru è cun cori allegru; ma quandu Haman vide Mordecai in u portu di u rè, ch'ellu ùn s'hè rientratu, nè si moveva per ellu, era piena d'indignazione contr'à Mordecai. 10 Tuttavia, Haman si ne si misse: è ghjuntu in casa, si mandò è chjame à i so amichi, è à a so moglia Zeresh. 11 È Haman li hà parlatu di a gloria di e so ricchezza, è di a multitùdine di i so figlioli, è di tutte e cose in chì u rè l'avete prumossu, è cumu l'avia avanzatu sopra i príncipi è i servitori di u rè. 12 Haman hà dettu ancu: Sì, a regina Esther ùn hà lasciatu nimu entre cù u rè à u banchettu ch'ella avia preparatu ma à mè stessu; è à dumane sò invitatu à ella ancu cun u rè. 13 Eppuru, tuttu questu ùn mi serve nunda, à u mumentu chì vecu Mudeocai u Ebreu sedutu à a porta di u rè. 14 Poi, a so moglia è Zeresh li disse à tutti i so amichi: Lascia un fucile di cinquanta cubi di altezza, è à dò venite à parlà à u rè chì Mordeocà pò esse impiccatu annantu; È a cosa hà piaciutu à Haman; è hà causatu à esse fattu a galles.

KINDLY WATCH OVERYDAYPRAYERGUIDE TV SU YOUTUBE
SUBSCRIBI ARA

Estera 6: 1-14:

1 In quella notte ùn pudia dorme u rè, è hà urdinatu à purtassi u libru di i registri di e croniche; è eranu leghje davanti à u rè. 2 E si trovava scritte, chì Mordeocà avia parlatu di Bigthana è Teresh, dui di i cammelli di u rè, i portatori di a porta, chì anu cercatu di pona a manu à u rè Ahasuerus. 3 È u rè disse: Chì d'onore è di dignità s'hè fattu à Mordecai per questu? Dopu dissi i servitori di u rè chì li servianu in ellu, Ùn ci hè nunda per ellu. 4 È u rè disse: Quale hè in u tribunale? Avà Haman era ghjuntu in a tribunale fora di a casa di u rè, per parlà à u rè per impiccà Mordeocai nantu à a sarra chì avia preparatu per ellu. 5 È i servitori di u rè li dissenu: Eccu, Haman si ne stà à a corte. È u rè disse: Ch'ellu sia intrutu. 6 Allora Haman entra. È u rè disse à ellu: "Cosa sarà di l'omu à u quale u rè li piace à onore? Avà Haman hà pensatu in u so core, À quale piaceva u rè fà un onore più cà à mè stessu? 7 È Haman rispose à u rè: Per l'omu chì u rè s'hè piaciutu d'onore, 8 Sarà purtatu u vestitu reale chì u rè porta à u vestitu, è u cavallu chì u rè leva, è a corona reale chì hè pusata nantu à u so capu : 9 È lasciate chì stu vestitu è ​​u cavallu sianu spediti in una di i più nobili prinzi di u re, di pudè arricchirà l'omu cù u quale u reiu incantate d'onore, è purtallu à cavallu per a strada di a cità, è proclamà davanti à ellu, È cusì sarà fattu à l'omu chì u rè si piace à onore. 10 Allora u rè disse à Haman: Pigliate bè, pigliate u vestitu è ​​u cavallu, cum'è l'avete dettu, è fate puru à u giudeu Madoche, chì si trova à a porta di u rè: ùn falla nulla di tuttu ciò chì avete parlatu. 11 Dopu, hà pigliatu à Haman u vestitu è ​​u cavallu, hà messu à Mordecai, è u purtonu à cavallu in u carrughju di a cità, è prununzò davanti à ellu: Cumu sarà fattu à l'omu chì u rè si piace à onore. 12 È Mardecai hè ghjuntu à a porta di u rè. Ma Haman s'hè affrettatu à a so casa di dolu, è avè a testa coperta. 13 È Haman disse à Zeresh a so moglia è à tutti i so amichi ogni cosa chì era accadutu. Allora i so sapienti è Zeresh, a so moglia, li disse: Se Mordecà sia di a semente di i Ghjudei, davanti à quale avete cuminciatu à cascà, ùn vi micca pricidà nantu à ellu, ma vi sarà sicuramente cascà davanti à ellu. 14 Mentre stavanu parlendu cun ellu, ghjunghjenu i cammelli di u rè, è andonu à purtassi Haman à u banchettu chì Estera avia preparatu.

 

 


PASSATE una risposta

Piacce u vostru cummentariu!
Introduzate u vostru nome quì

Stu situ utilizeghja Akismet per reducisce u puzzicheghju. Sapete ciò chì i dati di i vostri dati è processatu.